Il gas refrigerante R22 è illegale.

gas_refrigeranteR22

Dal 1° gennaio 2015 la vendita, l’uso e la distribuzione del gas refrigerante R22, presente in tutte le vecchie unità per condizionamento installate prima del 2002, è completamente proibita, quindi illegale.

La normativa comunitaria (Regolamento CE 2037 del 2000, recepito in Italia dal D.P.R. 147 del 15 febbraio 2006) ha previsto che dal 2010 potesse essere utilizzato solo come refrigerante riciclato o rigenerato ma la definitiva messa al bando del R22 procurerà inevitabilmente un contraccolpo per tutti gli impianti esistenti sia nel campo della manutenzione ordinaria e straordinaria, sia, soprattutto, nella garanzia della continuità di utilizzo per l’utente.

In parole semplici, i possessori di climatizzatori con gas R22 possono continuare ad usarli fino a che funzionano, potranno far fare a manutentori come noi interventi di pulizia e sanificazione delle unità interne, ma quando cominceranno ad avere dei problemi non potranno più farli riparare.

Non sarà più possibile eseguire interventi dove risulti necessario scollegare il macchinario dall’impianto, il recupero, la reintroduzione, e l’aggiunta del refrigerante, anche con uso di strumentazioni apposite, (recuperatore di gas in bombola), proibite le ricariche anche con gas riciclato o con altri gas compatibili, non saranno più disponibili le parti di ricambio per le riparazioni perché considerati apparecchi obsoleti.

Per la sostituzione del vecchio climatizzatore con uno nuovo, in molti casi è necessario solo il lavaggio delle tubazioni con azoto e liquido apposito, per togliere i residui oleosi contenuti nel vecchio gas ed evntuali impurità, senza dover effettuare nessuna modifica all’impianto.

Se hai un vecchio climatizzatore e non vuoi rischiare che si rompa proprio durante i giorni di caldo… preparati per tempo e chiedici un preventivo.